Brioche nuvola alla panna

Condividi

Questa ricetta di pan brioche vi farĂ  innamorare, perchè avrete un prodotto sofficissimo proprio come una nuvola. La caratteristica che lo rende così è il sistema del “water roux”, ossia una impasto di acqua e farina che va precedentemente preparato e lasciato riposare una notte affinchè diventi gelatinoso. Questo piccolo passaggio, renderĂ  la vostra brioche una nuvola.  Naturalmente potrete anche congelarla a fettine e all’occorrenza scongelarla la sera prima, poi la mattina un attimo nel microonde o anche nulla, et voilĂ , la vostra colazione è pronta. In alternativa, potrete utilizzarla per prepararvi un bel tramezzino da portare a lavoro, o uno spuntino per i vostri bimbi, poichè il suo gusto è neutro. Io l’ho farcita con del cioccolato, perchè volevo destinarla alla prima colazione, ma va bene anche vuota. Vi spiego il passo passo per poterla realizzare e per il “water roux”.

Ingredienti:

per il water roux:

30 gr di farina 00

180 ml di acqua

per il pan brioche 

250 gr di farina manitoba

200 gr di farina 00

200 ml di latte

50 gr di zucchero

12 gr di lievito di birra

1 cucchiaino di miele

30 ml di olio di mais o 40 gr di strutto

1 cucchiaino di sale

tuorlo +latte per spennellare

 

Procedimento:

Per il water roux: in una padella mettete la farina e l’acqua, mescolate bene con una frusta a mano per eliminare ogni grumo. Accendete il fuoco e cuocete 8 minuti mescolando sempre fino ad ottenere un roux denso e colloso. Trasferite il composto in una ciotola e lasciate raffreddare, poi coprite e ponete in frigo per almeno 6 ore. Potete preparare questo roux anche il giorno prima.

Per il pan brioche: setacciate le farine, unite il lievito, il miele, il roux e versando il latte un pò per volta iniziate a impastare. Poi aggiungete lo zucchero e lavorate l’impasto almeno 15 minuti con il gancio, 35 minuti a mano. Quando l’impasto risulterĂ  ben lavorato, aggiungete un pò per volta lo strutto, facendo in modo che la prima noce di strutto messa, venga ben assorbita e così via fino alla fine. Lavoratelo ancora 15 minuti oppure 30 minuti a mano e formate le pieghe, quindi  stendetelo un pò con le mani  e portate i lembi esterni verso l’interno e chiudete a portafoglio. Formate la palla e lasciate lievitare fino al raddoppio. Appena pronto, dividete l’impasto in 4 parti e formate delle palline, stendendole prima un pò con le mani, poi arrotolate un lembo e successivamente chiudete a formare una pallina. Rotolatela un pò sul piano da lavoro affinchĂ© venga ben liscia. Prendete uno stampo da plumcake diametro 26-30 cm, ungetelo con un pò d’olio e infarinatelo, in alternativa prendete un foglio di carta forno bagnatelo e strizzatelo e ponetelo nello stampo. Inserite le palline e lasciatele lievitare nuovamente 30-40 minuti. Poi spennellate con il rosso d’uovo e il latte. Portate il forno a 180°C statico con un contenitore d’acqua – per chi non  avesse il forno con la funzione vapore – e lasciate cuocere per 30 minuti. Una volta fuori dal forno copritelo con un canovaccio umido, affinchè la crosta rimanga morbida. Se lo mangiate come dolce, aggiungete lo zucchero a velo, altrimenti nulla.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.