Il pokè bowl

Condividi

Con questa ricetta vi porto in un posto favoloso : le Hawaii; sì perchè questo è un piatto tipico di quei posti. Infatti, il termine pokè indica nella lingua hawaiiana il taglio del pesce crudo a cubetti, poi condito con le loro salse. Servito nella caratteristica pokè bowl, è diventato un piatto per tutti i palati, ognuno può scegliere fra vari gusti in base alle proprie preferenze. La base è riso che si usa per il sushi. Così un giorno, incuriosita da questo piatto già conosciuto da mia figlia, ci siamo fermate a mangiare in uno di questi locali che preparano il pokè bowl. Non vi nascondo che per me è stata la prima volta ed ero un pò scettica. Ho iniziato così ad assemblare un pò gli ingredienti secondo il mio gusto e quando l’ho assaggiato è stata una vera sorpresa. Boccone dopo boccone l’ho finito e devo dirvi che è un piatto veramente molto buono e gustoso oltre che leggero. Ecco quindi che ho voluto riproporlo e farvelo conoscere, perchè è un buon piatto da preparare in questa calda estate, magari in alternativa alla classica insalata di riso.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di riso per sushi

1 cucchiaio  di aceto di riso

200 gr di gamberetti (se li usate crudi dovete abbatterli)

1 avocado maturo

200 gr di edamame

50 gr di carotine tagliate alla julienne

50 gr di radicchio tagliato alla julienne

50 gr di mais

salsa di soia

salsa teriyaki

 

Procedimento:

Per preparareil pokè bowl dovete prima di tutto cuocere il riso. Ponete il riso in un grande colino e sciacquatelo sotto l’acqua corrente muovendolo con le mani, fino a quando l’acqua che ne esce non sarà più biancastra. Raccoglietelo in una pentola capiente e copritelo con pari peso di acqua fredda. Mettete sul fuoco e portate a bollore. Coprite, portate il fuoco a minimo e fate cuocere per circa 12 minuti senza mai sollevare il coperchio. Spegnete e fate riposare cinque minuti. Nel frattempo scaldate leggermente l’aceto di riso e scioglietevi una presa di sale. Mescolate e aggiungete il liquido al riso sgranandolo con un cucchiaio di legno. Tenete da parte. Cuocete gli edamame così come indicato sulla confezione, poi tagliate a fettine o a cubetti l’avocado.  Se utilizzate il pesce crudo, tipo tonno o salmone ricordatevi che deve essere abbattuto, perchè è pericoloso. Io ho utilizzato dei gamberetti che ho appena sbollentato. Ora assemblate il tutto ponendo il riso in una ciotola, appiattitelo leggermente e disponete i vari ingredienti alternandoli. Come vedete nellaa foto, ho messo al centro i gamberetti e nei lati le carotine, il mais, gli edamame, l’avocado e il radicchio. Infine ho condito il tutto con salsa di soia e terayaki. E il pokè bowl è pronto !

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.