Chiacchiere salate

Condividi

Anche se quest’anno non √® stato possibile fare delle tavolate con i tradizionali cenoni, ho pensato comunque di lasciarvi qualche idea di antipasto per queste ultime festivit√†. Io le ho preparate per la la tradizionale “colazione della vigilia di Natale “. In Campania √® tradizione che la vigilia di Natale a pranzo si fa una sorta di colazione salata, con frittelle, salumi, olive e qualche assaggio di formaggi tipici, per prepararsi al classico cenone della sera.¬† E’ un antipasto che potete preparare non solo¬† durante le feste, ma anche in altre occasioni. Sono le chiacchiere salate, bastoncini di pasta di pane fritti e salati da servire con i salumi, con una tagliata di formaggi, o una meravigliosa burrata come ho fatto io. Queste chiacchiere salate sono una vera tentazione, una tira l’altra, avvolte nel prosciutto o nello speck sono una vera goduria. Vi lascio la ricetta e vi consiglio di¬† provarle, sono sicura che ne rimarrete entusiasti e le rifarete. Perch√® ? Perch√® vi chiederanno di replicare!

Ingredienti:

500 gr di farina 00

6 gr di lievito di birra

mezzo cucchiaino di miele

200-250 ml di acqua

2 cucchiaini si sale

1 cucchiaio di olio extra-vergine

sale per la salatura

olio d’arachide per la frittura

 

Procedimento:

Setacciate la farina, unite il lievito, il miele, l’acqua e iniziate ad impastare. Successivamente unite il sale, l’olio e continuate ad impastare fino ad avere un panetto morbido. Lasciatelo riposare ben coperto per almeno due ore fino al raddoppio. Non appena pronto, usate un mattarello e stendetelo in un rettangolo con uno spessore di 1 cm, poi con una rotella per pizza tagliate tante strisce della lunghezza di 6-7 cm. Portate l’olio a temperatura e friggete queste striscie un paio qualche minuto un p√≤ per volta finch√® non saranno dorate. Scolate su carta assorbente e poi trasferite su un piatto da portata. Salate solo prima di servire. Accompagnate con salumi e/o formaggi freschi o stagionati.

2 pensieri su “Chiacchiere salate”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.