I cantuccini

Condividi

Biscotti con le mandorle tipici della Toscana, si distinguono per la  doppia cottura che dona quel carattere rustico e secco, ideale per essere inzuppati nel vin santo. I più conosciuti sono quelli Toscani, ma simili sono anche quelli della zona del Lazio che vengono chiamati tozzetti, o quelli Umbri, ma anche in Campania vengono chiamati i biscotti secchi campani utilizzati per essere inzuppati nel caffè latte come colazione del mattino. Sono facili da realizzare e mantengono la loro freschezza a lungo, chiusi in una scatola di latta.

Ingredienti:

500 gr di farina

3 uova

180 gr di zucchero

90 ml di olio di semi di mais

300 gr di mandorle

1 bustina di lievito per biscotti

buccia grattata del limone e arancia

Procedimento:

Setacciate la farina e tenete da parte. Nella ciotola della planetaria, con la frusta a K lavorate le uova con lo zucchero, poi unite l’olio, le bucce grattate del limone e dell’arancia. Successivamente aggiungete la farina, il lievito, le mandorle e continuate a lavorare. Prendete l’impasto e trasferitelo su una spianatoia, create due filoncini e infornateli a 180°C per 30 minuti. Trascorso il tempo, tagliateli in modo obbliquo e poi rimettete i biscotti così creati in forno per altri 10 minuti ad asciugare. Lasciateli raffreddare e saranno finalmente pronti.

Il procedimento indicato è lo stesso qualora si impastasse a mano o con il bimby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.