Panini con il lievito madre

Condividi

Avendo iniziato questa nuova avventura con il lievito madre, ad ogni rinfresco provo una ricetta diversa di panificazione. Questa volta ho voluto preparare dei panini, in considerazione del fatto che sono molto pratici, sopratutto per mia figlia a scuola quando deve trattenersi anche il pomeriggio. ottimio anche per un break a lavoro. Per questo tipo di panificazione i tempi¬† di lievitazione sono molto pi√Ļ lunghi, ma l’attesa ripaga alla grande, sia per il sapore diverso del pane, sia per la fragranza differente.

 

Per questi panini  ho proceduto così:

La sera prima ho prelevato 160 gr di lievito madre, con i 100 gr restanti ho fatto il rinfresco nuovamente che ho lasciato lievitare tutta la notte, fuori e ben chiuso nel barattolo.

1) Starter :

160 gr di lievito madre

200 ml di acqua tiepida

150 gr di farina 0

Setaccio la farina, unisco il lievito madre e l’acqua e impasto¬† in una ciotola ¬†fino ad ottenere un impasto molto molle. Chiudo bene con il coperchio e lo lascio lievitare fuori frigo ben coperto per tutta la notte. L’indomani troverete l’impasto raddoppiato e con tante bollicine in superficie, il vostro lievito madre √® pronto per la panificazione.

2) Impasto per il pane:

1 kg di farina così diviso: ( 500 gr farina tipo 2, 200 gr di manitoba, 300 gr di farina 00)

600 /700 gr di acqua tiepida

1 cucchiaino di malto d’orzo

1 cucchiaio di olio extra-vergine

lievito madre ottenuto dallo starter

40 gr di sale

Setaccio le farine, con la planetaria impasto il tutto fino ad ottenere un panetto ben liscio e per ultimo aggiungo il sale. Ripongo nuovamente l’impasto ottenuto a lievitare per un paio di ore. Successivamente¬† divido l’impasto in tanti panetti del peso di 150 gr l’uno e procedo con la pirlatura (vuol dire arrotolarlo¬†con le mani dandogli una forma circolare) e rifaccio lievitare ponendoli su una teglia rivestita di carta forno e spolverata con un po’ di farina. ¬†Trascorso un’oretta (dipende sempre dal calore che¬†avete in casa)¬† inforno a 200¬į C in forno statico per 10-15 minuti. Appena pronti li ho sfornati e poggiati su una gratella a raffreddare.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *